Software Gestionale per Centrali Operative 118 e di 2° Livello
Software Gestionale per Centrali Operative 118 e di 2° Livello
Software Gestionale per Centrali Operative 118 e di 2° Livello
Software Gestionale per Centrali Operative 118 e di 2° Livello
Software Gestionale per Centrali Operative 118 e di 2° Livello
Software Gestionale per Centrali Operative 118 e di 2° Livello
Software Gestionale per Centrali Operative 118 e di 2° Livello

LIFECALL


Funzionalità principali:

  • gestione utenti e gruppi di utenti con privilegi configurabili da amministratore (l’autenticazione utenti è conforme ai requisiti di privacy: password di almeno 8 caratteri con scadenza trimestrale ed impossibilità nel riutilizzare quelle precedenti - i criteri sono configurabili)
  • possibilità di scelta della tipologia di postazione tra:
    • ricezione: specifica per gli operatori che rispondono al telefono ed effettuano una prima identificazione della richiesta di soccorso (localizzazione obiettivo, identificazione chiamante, triage telefonico);
    • gestione: specifica per gli operatori che ricevono le chiamate da gestire inviate loro dalle postazioni di ricezione; in questa modalità, sostanzialmente, gli operatori si occupano della scelta e dell’invio del mezzo di soccorso;
    • generale: può eseguire sia le funzioni della postazione di ricezione sia di gestione;
  • triage telefonico guidato: è disponibile un sistema completamente configurabile che supporta l’operatore di ricezione durante l’intervista telefonica necessaria per poter identificare correttamente il codice colore da attribuire al servizio stesso; la funzione si basa su un archivio opportunamente preparato con domande e risposte alle quali viene attribuito un punteggio particolare necessario per restituire il codice colore più opportuno; ovviamente l’operatore può scegliere anche un codice colore diverso da quello proposto dal sistema automatico (in questo caso LifeCall, per fini di controllo, memorizza entrambi i codici colore – sia quello proposto dalla funzione di triage telefonico sia quello scelto dall’operatore - impostando quello scelto dall’operatore come codice colore “ufficiale” per il servizio in svolgimento)
  • sistema di tracciabilità delle modifiche effettuate ai dati più importanti gestiti dall’applicativo: il software memorizza l’utente, l’ora, la data e la modifica effettuata relativa ad esempio, ad una missione di soccorso, ad un paziente a rischio, ecc… per permettere all’utente amministratore di effettuare eventuali verifiche
  • sistema di proposta automatica del miglior mezzo, tra quelli a disposizione, per l’espletamento del servizio:  la funzione verifica quali sono gli automezzi liberi, operativi e più adeguati per lo svolgimento della missione sulla base di parametri specifici (zona dell’obiettivo, tipologia del servizio, ecc…) e ne propone l’utilizzo; l’operatore, in ogni caso, può selezionare anche un mezzo non proposto automaticamente dal sistema
  • sistema di proposta automatica alle Associazioni di Volontariato (AA.VV.) di servizi ordinari da svolgere (PAM - Proposta Assegnazione Missioni): la funzione consente di snellire il compito di un operatore nella fase di assegnazione di un servizio ordinario ad un’associazione; sulla base di specifici protocolli riguardanti la suddivisione in zone del territorio servito dalle AA.VV., è possibile proporre automaticamente la missione alle associazioni che, mediante il software web-based WebSer, possono visualizzare e accettare/rifiutare la missione in tempo reale; è possibile decidere se le missioni in sospeso (non ancora assegnate ad alcuna associazione di volontariato) debbano essere proposte contemporaneamente a tutte le AA.VV. o singolarmente secondo un ordine specifico generato dinamicamente sulla base di protocolli operativi specifici definiti a priori; nel caso di proposta contemporanea a tutte le AA.VV. il servizio viene assegnato alla prima che ne effettua l’accettazione mentre nel caso in cui il servizio sia proposto ad una singola associazione per volta questa ha un tempo limite (tipicamente 10 minuti) in cui deve effettuare un’accettazione o un rifiuto: scaduto questo periodo di tempo il sistema registra automaticamente un rifiuto per l’associazione specifica e propone la missione alla successiva associazione in lista; qualora il servizio non venga accettato da alcuna associazione torna in competenza all’operatore della C.O. 118 che può decidere se attivare nuovamente la funzione PAM per un secondo tentativo oppure contattare telefonicamente le AA.VV. per l’assegnazione del servizio; tutti i rifiuti delle missioni proposte vengono memorizzati
  • interfaccia grafica completa di tutti gli strumenti più utilizzati per l’operatività standard:
    • strumento per l’inserimento / modifica di tutte le informazioni di un servizio
    • strumento di visualizzazione e gestione delle missioni in corso di svolgimento (tempistiche di intervento, codici di rientro, automezzi impegnati)
    • strumento per la comunicazione con la radio (ricezione ed invio messaggistica)
    • box per la visualizzazione dei messaggi di stato ricevuti dagli automezzi dotati di apparati di bordo evoluti (Voyager Mobile e/o sistemi radio)
    • box per la visualizzazione di informazioni dinamiche legate alla missione in corso di inserimento: pazienti a rischio, missioni storiche, informazioni particolari sull’obiettivo, ecc...
    • box per la visualizzazione dei dati contrattuali, relativi al numero chiamante, recuperati mediante ricerca sugli archivi disponibili (Telecom Italia - sistema Ti Connecto – Info 412 o altri database messi a disposizione dalla ASL)
    • box per la visualizzazione delle attività in corso (numero dei servizi ordinari ed emergenze in corso, numero dei servizi attualmente sospesi)
  • sistema per la gestione di comunicazioni di servizio utili nel passaggio di consegne tra operatori o per avvisi generali
  • sistema per la messaggistica istantanea tra operatori (chat in tempo reale)
  • gestione di numerosi archivi di dati, tra i quali:
    • Associazioni di Volontariato
    • Automezzi e tipologie di mezzi
    • Centri di costo
    • Codici radio
    • Comuni e località italiani (con possibilità di selezione dei comuni di competenza della C.O. 118)
    • Medici ed infermieri
    • Tipologie dei servizi
    • Tariffe associate alle tipologie dei servizi
    • Obiettivi stradali e punti di interesse
    • Pazienti a rischio
    • Postazioni radio
    • Reparti ospedalieri
    • Rubrica
    • Utenti,  password e gruppi di utenti
  • gestione servizi ripetitivi (calendariali)
  • funzioni di ricerca missioni sia con accesso rapido (missioni sospese e del giorno corrente) sia con accesso classico mediante utilizzo di filtri di ricerca specifici
  • strumento per la gestione degli automezzi operativi
  • strumento di verifica e controllo delle missioni fatturate dalle AA.VV.: questa funzione attua una prima scrematura in modalità automatica (troppi km inseriti, tempo sosta eccessivo, ecc…) sulla base di parametri inseriti in configurazione; se il servizio supera questa fase può essere verificato dall’operatore che deciderà se accettarlo o rifiutarlo specificando una motivazione (in questo ultimo caso l’associazione dovrà correggere l’errore)
  • strumento di visualizzazione elenco delle missioni ancora da fatturare, fatturate, rifiutate
  • strumento per il reporting che consente la produzione di numerose stampe tutte filtrabili per data, associazione di volontariato e tipologia di servizio, tra le quali ad esempio:
    • dettagli di un servizio
    • riepilogo servizi (tutti, convenzionati, non convenzionati, con un esito specifico, con una destinazione specifica, con destinazione fuori AUSL di competenza, con pazienti residenti fuori AUSL di competenza, ecc…)
    • controllo di gestione
    • ecc…
  • il sistema di identificazione supporta lettori biometrici (impronte digitali) e lettori di badge
  • gestione maxiemergenze: LifeCall permette di coordinare l’attività della C.O. 118 attraverso  la scelta tra 4 livelli diversi di allarme:
    • Livello 0: normale funzionamento della Centrale Operativa
    • Livello 1: attivato quando sono in corso situazioni di rischio prevedibili (concerti, manifestazioni o, in generale, qualsiasi evento con notevole affluenza di pubblico); in questo livello viene attivato presso il luogo dell’evento un dispositivo di sicurezza gestito e coordinato dalla C.O. 118 secondo specifici piani di gestione;
    • Livello 2: attivato quando vi è la possibilità che si verifichino eventi preceduti da fenomeni precursori (alluvioni, frane, ecc…);
    • Livello 3: attivato quando vi è la conferma di una situazione di maxiemergenza

In base al tipo di livello selezionato, LifeCall modifica il proprio comportamento secondo protocolli operativi precisi decisi a priori, ad esempio:

    • rende più snella la procedura di gestione dati relativi ad una missione (disabilitazione di campi che nell’operatività standard sono scelti come obbligatori per poter salvare il servizio nel database della C.O. 118 ma che, in configurazione, vengono scelti come “non strettamente necessari” durante le delicate fasi di attuazione di un piano di maxiemergenza)
    • consente l’utilizzo di particolari tipologie di mezzi (anfibi, strutture mobili, mezzi per il rischio NBCR - nucleare, batteriologico, chimico, radioattivo) che sono utilizzabili solo in casi particolari
    • visualizza schemi operativi precedentemente memorizzati
  • strumento per la generazione di statistiche amministrative ed operative evolute mediante l’utilizzo di meccanismi di business intelligence

Possibilità di interfacciamento con altri sistemi

LifeCall è in grado di interfacciarsi con altri apparati qualora le caratteristiche tecniche di questi ultimi lo consentano; di seguito alcuni esempi:

  • sistema di radiofonia con possibilità di:
    • inviare alle radio veicolari dei messaggi testuali visualizzati direttamente sul display della radio stessa; ad esempio:
      • numero di missione
      • codice di invio (rosso, giallo…)
      • tipo di evento e di luogo
      • indirizzo presso cui recarsi
      • generalità dell’utente
      • note informative
    • ricevere dalle radio veicolari dei messaggi testuali preconfezionati rappresentanti i vari stati di operatività del mezzo; le informazioni ricevute dalle radio vengono processate da LifeCall (aggiornamento stato missione, visualizzazione messaggi, ecc…)
    • ricevere dalle radio veicolari, ad ogni comunicazione verso la C.O. 118 (sia di chiamata, sia di stato), le coordinate GPS relative alla posizione del mezzo per poterlo localizzare, in tempo reale, sul sistema di cartografia vettoriale (Voyager Map o Voyager GIS)
  • sistema di registrazione vocale delle chiamate con possibilità di riascolto della conversazione telefonica direttamente da LifeCall; in pratica il sistema consente di associare ad ogni missione una o più conversazioni telefoniche che, quindi, possono essere riascoltate semplicemente caricando il servizio in LifeCall e premendo i pulsanti di riascolto dedicati
  • centralino telefonico per poter offrire le seguenti funzioni:
    • attivare una ricerca nell’archivio del centralino e in quello di LifeCall (pazienti a rischio e missioni storiche) per recuperare informazioni sul chiamante non appena viene ricevuta una telefonata ma prima che l’operatore risponda
    • attivare immediatamente la maschera di inserimento missioni non appena l’operatore risponde ad una telefonata
    • funzionalità click-to-dial per poter effettuare chiamate direttamente da LifeCall direttamente dalle rubriche disponibili (pazienti a rischio, associazioni di volontariato, ecc…)

Caratteristiche tecniche


Modalità

Client / Server

Tecnologia di sviluppo

Microsoft ® .Net Framework 3.5

Database server supportati

MSSQL Server 2000 o superiore, Oracle 9i o superiore

Sistema operativo client

Microsoft Windows 2000 / XP / Vista o superiore

Software Gestionale per Centrali Operative 118 e di 2° Livello
Software Gestionale per Centrali Operative 118 e di 2° Livello
Software Gestionale per Centrali Operative 118 e di 2° Livello
Software Gestionale per Centrali Operative 118 e di 2° Livello
Software Gestionale per Centrali Operative 118 e di 2° Livello
Software Gestionale per Centrali Operative 118 e di 2° Livello
Software Gestionale per Centrali Operative 118 e di 2° Livello
Software Gestionale per Centrali Operative 118 e di 2° Livello
Software Gestionale per Centrali Operative 118 e di 2° Livello
Software Gestionale per Centrali Operative 118 e di 2° Livello
Software Gestionale per Centrali Operative 118 e di 2° Livello
Software Gestionale per Centrali Operative 118 e di 2° Livello
Software Gestionale per Centrali Operative 118 e di 2° Livello